Ritornare alla normalità: vogliamo questo?

 

Teatri Peregrini è sempre stata VOCE FUORI DALLA NORMA.

Portiamo nelle piazze, nelle strade, nelle spiagge, ovunque, le nostre voci.

Voci creative/distruttive impulsive/riflessive vecchie/giovani nomadi/radicate

Le nostre voci non trovano pace, non cedono alle prepotenze.

Fatte di respiro, vanno e vengono, non s’arrendono.

Perché l’arte è respiro, più vitale dell’abitudine.

RITORNIAMO ALL’ARTE.